mercoledì 7 dicembre 2016

Recensione: Verso la rovina

Titolo: Verso la rovina 
Titolo originale: Rack & Ruin 
Serie: THIRDS #3 
Autrice: Charlie Cochet 
Traduttrice: Chiara Seri   
Editore: Triskell 
Lunghezza: 231 pagine 
Genere: paranormal, poliziesco 
Formato: pdf, epub, mobi
Prezzo: € 5,99
 
Descrizione: 
Le strade di New York sono più pericolose che mai a causa della guerra tra l'Ordine di Adrastea, rimasto senza un leader, e la Coalizione Ikelos, un nuovo gruppo teriano comparso da poco. Dei civili innocenti rimangono coinvolti nel fuoco incrociato, e anche se i THIRDS arrestano sempre più membri dell'Ordine, nella speranza di impedire al pericoloso gruppo di riorganizzarsi, i membri della Coalizione continuano a scappare e a creare scompiglio nel nome della giustizia da vigilanti.
Peggio ancora, qualcuno all'interno dei THIRDS sta fornendo informazioni alla Coalizione. Tocca alla Destructive Delta trovare la talpa e mettere fine alla guerra prima che qualcun altro rimanga ferito. Ma per portare a termine la missione, il gruppo dovrà affrontare le conseguenze delle esplosioni al Centro Giovanile Teriano.
Una schermaglia con i membri della Coalizione porta l'agente Dexter J. Daley a fare una scoperta scioccante, e all'improvviso appare chiaro che quell’ondata di violenza non è poi tanto casuale: c'è sotto più di quanto Dex e Sloane pensavano all'inizio.
Il loro rapporto impetuoso viene messo alla prova e, mentre il caso subisce una svolta esplosiva, Dex e Sloane rischiano di perdere molto più della loro relazione. 
 
La mia recensione:
È tempo di nuove sfide per i Thirds. Mentre la minaccia rappresentata dall’Ordine di Adrastea continua  a incombere, un nuovo gruppo sta seminando il terrore in città. Si tratta della Coalizione Ikelos in cui convergono alcuni Teriani estremisti e profondamente insoddisfatti dell’operato della Destructive Delta. Il loro obiettivo è quello di porre in atto una giustizia fai da te per eliminare i nemici della razza teriana in maniera più rapida  e più efficace di quanto non possano gli organi ufficiali.
Gli agenti della squadra speciale si ritrovano così a combattere su due fronti, al fine di ristabilire l’ordine ed evitare spargimenti di sangue. A complicare la situazione si aggiunge il forte sospetto che fra loro si nasconda un traditore, qualcuno che si finge alleato e che, invece, sta facendo il doppio gioco.
Replicando la suspense e il dinamismo che caratterizzano i capitoli precedenti della serie, Charlie Cochet ci lancia subito nel vivo di un novo canovaccio fitto di azione  e mistero. Chi sono i membri della Coalizione? Chi la talpa? Cosa sta macchinando l’Ordine, ora capeggiato da un nuovo leader?
Tanti sono gli enigmi da risolvere e che accendono sin dalle prime battute la nostra curiosità. Mentre il giallo si dipana, fra scontri a fuoco e diversi colpi di scena, le vite private  dei protagonisti scorrono, inseguendo nuovi equilibri o giungendo a inattesi punti di rottura.
Ritroviamo Dex e Sloane incastrati in una situazione di stallo.  Il primo è sempre più innamorato e pronto a far evolvere il rapporto in una storia seria, il secondo è ancora in lotta con i vecchi fantasmi e le proprie paure, comprende di provare per il partner qualcosa di più profondo di una semplice attrazione fisica ma non trova il coraggio di passare al livello successivo.
In questo episodio scopriremo anche nuovi tasselli della storia del teriano, giacché vedremo riemergere dal passato una persona che ha segnato il periodo più drammatico della sua vita. Insieme a Sloane torneremo agli anni in cui ha vissuto da cavia in un laboratorio, ripercorreremo le sue terribili esperienze e nel contempo avremo occasione di approfondire il modo in cui è nato e si è consolidato il suo rapporto di amicizia con Ash, detenuto insieme a lui.
In un’alternanza di momenti focosi, scaramucce e doverosi chiarimenti – immancabilmente  arricchiti dall’inconfondibile verve ironica di Dex – la dinamica di coppia diviene particolarmente interessante e coinvolgente dal punto di vista emotivo. Attraverso il loro vissuto, l’autrice riesce a raccontarci l’amore, inteso come un traguardo da raggiungere con immensa fatica e non come qualcosa di facile e scontato. Il sentimento che gradualmente esplode fra Dex e Sloane appassiona proprio perché è frutto di una conquista che passa attraverso la crescita interiore di entrambi.
La vera sorpresa di questo libro, tuttavia, è rappresentata da una nuova coppia che si va consolidando e che pian piano si ritaglia uno spazio sempre più ampio: quella formata da Ash e Cael. Anche nel loro caso l’amore rappresenterà un argomento spinoso, molti saranno gli ostacoli con cui dovranno fare i conti per riuscire a stare insieme, non da ultimo un grande segreto che Ash nasconde e che lo sta allontanando da tutti coloro che gli vogliono bene, compresi i colleghi e l’amico fraterno Sloane.
Devo ammettere che questo personaggio è stato, per me, un’autentica rivelazione ed è riuscito a conquistarsi un posto privilegiato nel mio cuore. Se nei capitoli precedenti lo avevo trovato antipatico, aggressivo, a tratti spocchioso, qui ho avuto la possibilità di conoscerlo e di comprenderlo meglio e mi sono dovuta ricredere. Mai come nel suo caso è vero che le apparenze ingannano, lascio a voi il piacere di scoprire come e perché, ma preparatevi a conoscere un Ash veramente inedito.
Se avete amato i volumi precedenti della serie non potrete che rimanere entusiasti di questo sequel, perché soddisfa e supera ampiamente qualsiasi aspettativa. L’autrice non solo riesce a mantenere altissimo il livello di attenzione e a regalarci un plot all’altezza dei precedenti, ma amplifica tutti i punti di forza, tenendoci in scacco fino alla fine, e oltre. Già, perché al termine di un’avventura che ci fa ridere, piangere, tremare e sgranare gli occhi per la sorpresa, ci lascia con un cliffhanger che reclama urgentemente il seguito.
Visto che l’anno volge al termine ed è ormai tempo di bilanci, penso di poter annoverare questa serie fra le migliori  lette nel 2016.





martedì 6 dicembre 2016

Anteprima: Un fiume in piena di Leta Blake

In uscita il 9 dicembre 2016

Titolo: Un fiume in piena
Titolo originale: The River Leith
Autrice: Leta Blake
Traduttrice: Stefania Trivelloni
Editore: Triskell
Genere: contemporaneo
Lunghezza: 211 pagine
Formato: pdf, epub, mobi
Prezzo: € 4,99

Descrizione:
Dopo un incidente sul ring, il pugile dilettante Leith Wenz si risveglia e scopre che i suoi ricordi risalgono a tre anni prima. Senza appigli e combattendo per affrontare la sua nuova condizione, Leith deve fare nuovamente i conti con dolorose rivelazioni riguardanti la sua famiglia. Il fratello è al suo fianco per sostenerlo, ma è il viso poco familiare di Zach, che gli è stato presentato come il suo migliore amico, a donargli la tranquillità che desidera ardentemente. Fino a quando la presenza di Zack comincia a suscitare in lui sentimenti che non riesce a spiegarsi.
Per Zach, essere dimenticato dal suo partner è straziante, ma sta attento a non rivelare la verità a Leith per proteggere entrambi da ulteriori sofferenze. Riesce a dare sollievo e voce alle sue turbe interiori solo confessando paure e dolori all’anonimo Internet. Ma dopo che Leith sembra cominciare ad aprirsi, le scelte di Zach potrebbero ritorcersi contro di lui.
E alla fine Leith dovrà interrogare il suo cuore con domande a cui la sua memoria non riesce più a rispondere.



lunedì 5 dicembre 2016

Anteprime Newton Compton: 7 dicembre 2016

Titolo: Fammi dimenticare la pioggia
Autore: Viviana Leo
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Pagine: 160
Prezzo:  0,99

Descrizione:
Dopo la laurea, Alice decide di realizzare il suo sogno e aprire un ristorante. Gli affari però non vanno a gonfie vele, i clienti scarseggiano e i costi sono elevati. La situazione si complica quando Lisa, la sua migliore amica, preoccupata per le dubbie amicizie del fratello, la supplica di assumerlo per un po' di tempo, per rimetterlo sulla buona strada. Ma i caratteri esplosivi di entrambi non tardano a scontrarsi. Alice è testarda e ha dei gusti molto classici, Andrea è inaffidabile, vorrebbe rivoluzionare il locale in base alle richieste del mercato e ha idee eccentriche che mettono a dura prova la pazienza di Alice. Finché entrambi capiranno che dietro a quelle liti c'è ben altro…

Titolo: Insieme per sempre
Autore: Lauren Rowe
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Pagine: 384
Prezzo:  3,99

Descrizione:
Jonas e Sarah sono uniti più che mai, ma la loro bruciante storia non smette di regalare nuove emozioni, fino ad arrivare al culmine, sfiorando vette di sensualità mai neppure immaginate. L’amore e la passione che li lega sono andati crescendo e il frutto sarà un regalo della natura, un’esperienza incomparabile, la nascita di una nuova vita e di un futuro radioso. 

Titolo: Forse non tutti sanno che a Bologna...
Autore: Simona Bersani
Editore: Newton Compton
Pagine: 320
Prezzo:  12,00

Descrizione:
La storia di una città è fatta di frammenti di vite che si intrecciano, vicende che attraversano i secoli, episodi minimi che talvolta diventano il simbolo di svolte epocali. In questo libro la messa a fuoco sulla storia di Bologna è quella della lente d’ingrandimento: si parte da eventi perduti negli archivi o da personaggi dimenticati per ripercorrere gli oltre due millenni di storia della città e tentare di restituirne il volto multiforme. Da Felsina, ritenuta la capitale dell’Etruria, ai giorni nostri, passando per la Bologna con un porto e canali navigabili, per i fasti e le congiure rinascimentali, gli stravolgimenti del periodo napoleonico e i rifacimenti di epoca Liberty. Dal mito dell’etrusco Fero alle stagioni del postmoderno e del rock demenziale, aneddoti e curiosità per saperne di più di una città ancora ricca di segreti.

Titolo: I grandi architetti del Novecento
Autore: Paolo Portoghesi
Editore: Newton Compton
Pagine: 912
Prezzo:  14,90

Descrizione:
Una storia dell’architettura vista attraverso i suoi protagonisti: questo vuole essere l’originale opera di Portoghesi. Un approccio totalmente nuovo, un libro facilmente consultabile, quasi un’enciclopedia. L’ordine cronologico in cui sono state inserite le singole personalità – e quindi le loro opere – consente di seguire agevolmente tutta l’evoluzione storica dell’architettura mondiale contemporanea. Aggiornato e arricchito di nuovi profili, questo volume prende in considerazione più di cento architetti. Un panorama internazionale vastissimo: accanto a Gaudí, Mackintosh, Wright, Gropius, Mies Van der Rohe, Le Corbusier, Rietveld, i nomi italiani – come Basile, Piacentini, Terragni o Piano – non sono certo pochi, a testimonianza di una lunga tradizione e della innegabile vitalità del nostro Paese. Osservare questa pluralità di ingegni e di tendenze, spaziare tra i contesti geografici e culturali più diversi aiuta a capire l’importanza della straordinaria eredità lasciata ai posteri: la qualità artistica e l’impegno intellettuale raggiunti sono notevolissimi e il patrimonio globale di eccezionale valore. 

Titolo: I grandi giardini di Napoli
Autore: Nicola della Monica
Editore: Newton Compton
Pagine: 448
Prezzo:  12,00

Descrizione:
Sono l’anima di Napoli, dietro le loro quinte si svolgeva la vita dei signori della città insieme a quella di servitori, fantesche, stallieri e cocchieri. Le loro facciate nascondevano lo scorrere delle buie e piovose giornate dei corti inverni napoletani. Sono i palazzi e i giardini dei nobili di Napoli, baciati d’estate dal sole mediterraneo e oggi ridotti ormai a fantasmi di pietra con piccoli lembi di terra, un tempo teatro di fastose cerimonie o eventi drammatici. Questo saggio ne analizza la struttura architettonica ed è anche ricco di notizie inedite sulle antiche famiglie che nel corso dei secoli si sono avvicendate in quelle stanze. Un libro che accompagna il lettore attraverso tre lunghi itinerari nel centro antico della città, raccontando – di quei giardini e quei palazzi – le vicende imprevedibili della costruzione, la scelta dell’arredamento e quella per le piante del giardino o dell’orto. 

Titolo: Grandi e piccoli eroi che hanno cambiato la storia
Autore: Livio Zerbini
Editore: Newton Compton
Pagine: 336 + 16 t.f.t. a colori
Prezzo:  12,00

Descrizione: 
Il termine eroe, seppur di etimologia incerta, deriva dal greco e significa “signore” e “principe”, ma nel suo significato più generale indica chi, con le proprie opere, si staglia al di sopra degli altri.
Nella figura dell’eroe si concretano dunque tutti gli attributi e le aspirazioni morali, sociali e culturali del gruppo umano che l’ha forgiato, tanto da farne quasi il punto di incontro tra l’umano e il divino. Per queste sue peculiarità, l’eroe diviene un modello di riferimento, soprattutto per le future generazioni. La Storia ci fornisce un’ampia galleria di eroi, che con le loro opere, le loro imprese hanno concorso in maniera determinante al progresso civile, sociale e culturale dell’umanità. Questo libro intende riportarne alla luce le gesta e ricostruirne così la giusta dimensione storica, allo scopo di comprendere meglio i valori di cui essi furono portatori. Partendo dai più noti a tutti, Cesare, Alessandro Magno, Napoleone, ma parlando anche dei meno conosciuti, Galla Placidia, Carlo Pisacane, Oskar Schindler, che la Storia ha l’obbligo di ricordare.


 




domenica 4 dicembre 2016

Anteprima: Il dono di Luke di Sue Brown

In uscita il 6 dicembre 2016

Titolo: Il dono di Luke
Serie: Rapporto mattutino
Autore: Sue Brown
Traduttore: Cristina Fontana
Editore: Dreamspinner
Pagine: 57
Prezzo: 3,99
Disponibile qui

Descrizione:
Simon Bryan, sovrintendente al Lost Cow, è preoccupato per Luke, che da dodici anni è il suo capo e il suo possessivo compagno. Ancora turbato dall’alluvione che gli ha portato via il cavallo, Luke ha posticipato l’operazione al ginocchio, e i suoi incubi stanno aumentando. La cosa peggiore, però, è che sta nascondendo le proprie emozioni al suo uomo. Per aiutare l’amante a superare questo momento, Simon prepara un regalo di Natale speciale, ma sarà il dono di Luke che cambierà la loro relazione per sempre.

venerdì 2 dicembre 2016

Anteprima: Una rispettabile posizione di K. J. Charles

In uscita il 5 dicembre 2016

Titolo: Una rispettabile posizione 
Titolo originale: A Gentleman’s Position
Serie: Consorzio di gentiluomini #3
Autrice: K. J. Charles
Traduttrice: Claudia Milani
Editore: Triskell
Genere: Storico - Regency
Lunghezza: 267 pagine
Formato: pdf, epub e mobi
Prezzo: € 5,99

Descrizione:
All’interno del suo eccentrico ma probo gruppo di amici, Lord Richard Vane ricopre il ruolo del confidente da cui tutti dipendono per consigli, integrità morale e un riservato sostegno. Tuttavia, quando Richard ha un problema, è al suo valletto che si rivolge, un faccendiere di impareggiabile abilità, e l’oggetto dei suoi desideri più segreti. Se c’è però una regola a cui un gentiluomo non deve sottrarsi è quella di non intrattenere rapporti personali con la servitù. Ma ogni volta che David gli è vicino, le regole di classe si scontrano con il più basilare degli istinti animali: un’impareggiabile lussuria.
Per David Cyprian, furto e ricatto sono all’ordine del giorno come lucidare gli stivali: farebbe qualsiasi cosa per l’uomo a cui è devoto. Ma l’unica cosa che David desidera per se stesso è proprio quella che Richard rifiuta di concedere: il suo cuore. E quando la tensione fra i due cresce al punto da essere intollerabile, il suo apparentemente incorruttibile padrone sembra non lasciargli scelta: servendosi delle sue perfezionate capacità di seduzione e manipolazione, David convincerà Richard a dimenticare tutte le sue obiezioni e cedere alla sua dolce e peccaminosa tentazione.
 

 

Anteprima: Bloccati dalla neve di Teodora Kostova

In uscita il 5 dicembre 2016

TITOLO: Bloccati dalla neve
TITOLO ORIGINALE: Snowed In
AUTORE: Teodora Kostova
AMBIENTAZIONE: Los Angeles - Las Vegas - Colorado
COVER DESIGN: Jay Aheer
TRADUZIONE: Sara Benatti
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book
PAGINE: 108 circa

Descrizione: 
Sta' attento a quello che desideri...
Nate è stato innamorato di Quinn, il migliore amico di suo fratello, fin da quando ne ha memoria. Quando però ha finalmente la possibilità di dimostrare a Quinn quello che prova, il suo cuore si spezza nel più inaspettato dei modi.
La seconda possibilità arriva quando meno te l'aspetti...
Quinn non crede nei miracoli, soprattutto a quelli di Natale. Quando decide di riconquistare Nate sa che non sarà facile. L'ultima cosa che si aspetta è che una notizia preoccupante di carattere medico, un viaggio in auto e una brutta tempesta di neve lavorino in suo favore.
Alla fine, un capanno nel bosco si rivela essere non solo il rifugio di cui hanno disperatamente bisogno, ma anche il miracolo di Natale personale di Quinn.
A volte, per perdonare, devi essere bloccato dalla neve...

giovedì 1 dicembre 2016

Anteprima: La sottile linea bianca di Lemmy

A un anno dalla morte di una delle più grandi icone rock,
torna in libreria l'autobiografia di Lemmy

 

Titolo: La sottile linea bianca
Autore:  Lemmy e Janiss Garza 
Editore: Baldini & Castoldi 
Pagine: 352 
Prezzo cartaceo: 17,00 
Prezzo eBook: 7,99

Descrizione: 
Lemmy è sinonimo di eccesso, e questa è la storia del più incredibile bevitore, del più entusiasta malato di sesso e suoni estremi che sia mai salito su un palcoscenico. Cresciuto troppo in fretta e troppo per potersi accontentare del piccolo giro delle band amatoriali gallesi, Lemmy lanciò la sua prima band, i Rocking Vicars, in un incredibile tour in supporto a Jimi Hendrix. Non pago, nel 1975, si inventò un genere musicale, lo speedmetal, e fondò i leggendari Motörhead. In più di trent’anni di storia e concerti, i Motörhead hanno realizzato 23 album, vinto un Grammy Award e dominato le scene del rock con successi come Ace of Spades, Bomber e Overkill. Nel corso di tutti questi anni il gruppo ha subìto diversi scossoni e cambiamenti, ma Lemmy è sempre rimasto in sella, col suo cappello in testa e una bottiglia di Jack Daniel’s tra le mani. La sottile linea bianca è il suo furioso viaggio attraverso gli eccessi, il percorso di un uomo coerente solo nell’amore per la sua musica e il piacere. Una cavalcata divertente e oltraggiosa, in linea con lo stile inconfondibile del più ruvido e rumoroso cantante del mondo.

L'autore:
Kilmister Frazer Ian. Detto Lemmy (1945-2015), fondatore e leader dei Motörhead, aveva un aspetto inconfondibile, con i suoi due grandi nei sul viso e l’acconciatura ottocentesca con cui univa le basette ai baffi, nota ai fan come The Lemmy. Questi aspetti del suo look, insieme alla voce grave e roca e alla particolare maniera di suonare il basso elettrico, l’hanno reso una figura mitica del rock’n’roll. Lo stile sul palco fu altrettanto riconoscibile, sia per il suo abbigliamento abituale (occhiali da sole, cappello da cowboy, stivali, capelli lunghi, medaglie e simboli prussiani e tedeschi), sia per il suo modo di esibirsi sempre con la testa protesa verso l’alto a raggiungere il microfono: raramente guardava il pubblico o il basso con cui suonava.

mercoledì 30 novembre 2016

Recensione: Io sono buio

Titolo: Io sono buio
Autrice: Kiesten White
Editore: Fabbri
Prezzo cartaceo: 17,00
Prezzo eBook: 6,99

Descrizione:
Una principessa non dovrebbe essere brutale. Ma Lada, figlia di Vlad Dracul, è diversa da ogni altra: affamata di potere fin da piccola, preferisce la lotta e i coltelli alle bambole. L’esatto contrario del fratello Radu, dolce, bellissimo e delicato come un bocciolo di rosa.
Quando i due vengono lasciati in ostaggio dal padre, ancora bambini, al sultano dell’Impero Ottomano – prigionieri di un sovrano crudele e sottomessi a una cultura completamente diversa dalla propria – Lada inizia a progettare la sua spietata vendetta.
Mentre la ragazza si prepara a combattere, il figlio del sultano Mehmed si mette tra lei e il fratello, spingendoli a diventare rivali. E in questo triangolo avvelenato forze potenti tendono gli animi: desideri di riscatto, gelosie tremende e un’ambizione sfrenata. Avvolta in un vortice di passioni turbinose, Lada si troverà di fronte alla scelta più difficile: portare a termine il suo piano o arrendersi all’unico nemico che forse non è in grado di sconfiggere, l’amore.

L'autrice:
KIERSTEN WHITE è stata autrice bestseller del «New York Times» con la trilogia Paranormalmente e con i thriller Mind Games, Perfect Lies, The Chaos of Stars e Illusions of Fate. Vive con la famiglia a San Diego. Il suo sito è kierstenwhite.com.
 
La mia recensione:
E se Vlad l’Impalatore fosse stato una donna?
Kiersten White si lascia ispirare da questa ipotesi, estrosa, ardita, a tratti intrigante, per riscrivere la storia del famosissimo Vlad Tepes in chiave fantastica. Nella sua rielaborazione, Vlad II Dracul (Vlad il Drago), non ha avuto tre figli maschi, ma due maschi – Mircea e Radu – e una femmina, Ladislav. Quest’ultima non è che un’ombra insignificante agli occhi del padre, giacché una donna non può diventare un guerriero né può ambire all’ascesa politica, insomma non ha alcuna possibilità di recare onore o di rendersi utile alla casata di appartenenza. Il suo destino, nella più rosea delle possibilità,  non può che prevedere un matrimonio di convenienza e un’esistenza scialba.
Lada però non si sente per niente votata a questo. Seppure nata in un corpo femminile, in lei arde il fuoco del Drago, si sente coraggiosa, forte, e sin da piccola si dimostra tagliata per la battaglia e il comando più di quanto potrebbe esserlo un uomo. Di sicuro lo è più di suo fratello Radu, pavido e delicato come la più fragile delle fanciulle.
Vlad Dracul, in effetti, sembra essere vittima di una strana beffa del destino, che ha voluto dapprima oltraggiarlo donandogli un’inutile figlia femmina e  poi ha rincarato la dose concedendogli un maschio che non può dirsi davvero tale.
Nel romanzo ripercorriamo l’infanzia dei due fratelli. Li vediamo contendersi invano l’amore del genitore fino a essere entrambi traditi proprio da lui, giacché non esita a cederli in ostaggio al sultano turco, Murad II, a titolo di garanzia della sua fedeltà all’impero.
Lada e Vald vengono così spediti, come fossero semplice merce di scambio, in una terra straniera, fra gente che parla una lingua sconosciuta, venerea un dio diverso dal loro e li disprezza.
Sarà qui che cresceranno, abbandonati da colui che li ha generati e privati della possibilità di tornare a casa. Negli anni, tuttavia, sapranno ritagliarsi un loro spazio anche in un contesto così ostile. I due valacchi, infatti, faranno amicizia con il giovane figlio del sultano, Mehemed (il futuro Mehemed il Conquistatore) e proprio grazie a questo legame, che nel tempo diventerà sempre più forte e più controverso, si garantiranno non solo la sopravvivenza ma anche la possibilità di assicurarsi un ruolo di tutto rispetto. Per Lada si delineerà appunto il percorso che la condurrà a diventare la famigerata Ladislav l’Impalatrice.
Non è facile esprimere un’opinione su questo romanzo, innanzitutto perché è davvero difficile inquadrarlo in una precisa categoria. A dispetto di quel che può lasciare presagire la quarta di copertina, non lo si può definire un fantasy, poiché non contiene alcun elemento fantastico o paranormale; per impianto, argomenti e tematiche, somiglia molto più a uno storico e tuttavia non lo si può dire neanche tale perché si fonda su un falso: Ladislav Dracul non è mai esistita.
Ammetto di aver trovato molto spiazzante questo aspetto dell’opera e, in parte, è stato per me motivo di delusione. Questo stravolgimento dei fatti reali, in assenza di una chiave fantastica, non mi ha permesso di spiccare il volo con la fantasia e nello stesso tempo mi ha confinata in una sorta di limbo in cui la storia si perdeva nella fiction. A destabilizzarmi è stato il fatto che l’autrice non  si limita a romanzare i dati storici concedendosi alcune licenze, ma li modifica completamente.
Personalmente avrei preferito un’opera dai contorni più definiti: una rivisitazione storica più aderente alla realtà, sebbene rimaneggiata, oppure una fantasy vero e proprio, che dalla realtà prendesse solo spunto per poi allontanarsene di netto, senza mezze misure.
L’aspetto che, invece, ho apprezzato senza riserve e per il quale, alla fine, penso valga comunque la pena di leggere questo libro è la caratterizzazione psicologica dei personaggi. La White delinea con mirabile realismo due personalità agli antipodi come quella di Lada e Radu e, attraverso i loro diversi modi di essere (entrambi fuori dagli schemi per l’epoca in cui vivono)  mette in luce tematiche di grande interesse e attualità, come la condizione femminile in una società spiccatamente maschilista, l’omosessualità, lo scontro fra credi religiosi. Da questo punto di vista, Io sono buio stupisce per la sua modernità. Molto ben delineato e vibrante è inoltre il rapporto di amore/odio fra Lada e Vlad che si esprimerà inizialmente nel confronto con la figura paterna e poi nel rapporto che instaureranno con Mehemed. Loro malgrado i due fratelli si ritroveranno a essere sempre rivali nella vita, condannati a contendersi l’amore di qualcuno e a vedere quell’amore stesso trasformarsi in una sorta di cancro che avvelena il loro legame.
Una lettura insolita nel complesso. Pur non convincendomi fino in fondo, di sicuro, è riuscita a catturare la mia attenzione e a regalarmi emozioni intense.